14 maggio 2018

Editoriale: vogliamo far crescere Rockinfreeworld

Se avete 1 minuto di tempo da dedicarci vogliamo condividere una parola con voi sul nostro futuro.
Dai primi anni 2000 la community di Rockinfreeworld (aperta da Salvatore Esposito) è il primo e principale spazio online di aggregazione degli appassionati della musica di Neil Young, Crosby Stills Nash & Young, Crazy Horse e Buffalo Springfield. Ogni giorno, tramite molteplici pagine dedicate (il sito principale, il profilo Facebook Neil Young Italia, il blog nelle news e la sezione dei testi tradotti), offriamo a migliaia di visitatori e followers materiali esclusivi e sempre aggiornati.
Rispetto a tanti anni fa i progressi fatti sono stati notevoli, ma vogliamo crescere e raggiungere ancora più persone. La prima cosa da fare, di cui sentiamo la mancanza, è un dominio nostro. Cioè non dovervi costringere a ricordarvi di digitare https://csnyrockinfreeworld.blogspot.com ma un semplice www.rockinfreeworld.it e/o www.neilyoungitalia.it
La stessa cosa per le sezioni distaccate del sito (news e traduzioni). Questo significa anche di essere molto più visibili sui motori di ricerca.
Come forse saprete, questa semplice idea ha un costo in quanto i domini .it si pagano. La recente comparsa di annunci Google e Amazon sul nostro sito è rivolta a raggiungere la somma necessaria per fare questo primo passo e, se superata, a sostenere il resto del lavoro di gestione delle varie pagine della community, con ulteriori idee promozionali, come le inserzioni pubblicitarie su Facebook. Poiché le commissioni su questi annunci sono a livello di centesimi, servono molti clic Adsense e molti acquisti Amazon fatti mediante i nostri link per ottenere una cifra utile alla causa. Per questo vi chiediamo di sostenerci nei vostri acquisti Amazon chiedendovi di passare dai nostri link, utilizzarli il più possibile. Vale anche per quelli generali visibili nella colonna a inizio pagina, da cui potete per esempio acquistare da Amazon qualsiasi articolo (anche se non c'entra con quelli qui proposti). A voi non cambia assolutamente nulla, ma se vi piace il lavoro che facciamo qui potrete senza sforzo darci un aiuto importante.
Grazie a tutti!
Keep on Rockin' & Bloggin' till the power goes out
Lo staff

Abbonamenti NYA dal 1° giugno: ecco le (ottime) tariffe

Come si era detto sin dall'apertura lo scorso dicembre, il sito NeilYoungArchives dopo i primi 6 mesi gratuiti passerà alla modalità a pagamento a partire dal 1° giugno. In un post di Facebook, pochi giorni fa Neil Young ha reso noto quale sarà la tariffazione: aveva promesso una cifra modesta ed effettivamente è così.
  • Abbonamento mensile: 1,99 $ (circa 1,60 €)
  • Abbonamento annuale: 19,90 $ (circa 16,60 €)
Una sezione del sito resterà sempre gratuita, sarà possibile quindi ascoltare qualcosa senza abbonamenti (probabilmente, stando a precedenti interviste, la Top 10 degli album più ascoltati).


9 maggio 2018

Neil Young: 6 serate per un breve solo tour estivo

Dopo la bella improvvisata della reunion con i Crazy Horse (o Crazy Flyers!), Neil Young tornerà a esibirsi in USA tra il 28 giugno e il 12 luglio per 6 serate in alcuni teatri americani tra St. Louis, Chicago, Boston e Detroit. Questa volta sarà da solo, in acustico.
Su NYA è già partita la prevendita esclusiva. Qui sotto la bella locandina che promuove il mini-tour.


Young al lavoro sul film di Trans (e su 5 dischi inediti dei Crazy Horse)

Nell'ultima intervista che Young ha rilasciato (a Yahoo) ha dato nuove anticipazioni su ciò che ci aspetta nel prossimo futuro. Negli Archivi, dice Neil, ci sono "quattro o cinque album dei Crazy Horse che nessuno ha mai ascoltato, e sono pronti a uscire."
Non è una vera e propria novità, in effetti: tra quello che leggiamo nella timeline di NYA e i precedenti annunci di "prossimi rilasci", ne contiamo anche più di 5 tra studio e live. Nell'ordine, Early Daze (1969-70), The Dume (1975), Odeon Budokan (1976, live), Cow Palace (1986, live), Toast (2001), Alchemy (2012, live). All'inizio dell'anno Alchemy è stato dato per imminente.
La novità riguarda invece i video (pensati ma mai realizzati) che avrebbero dovuto accompagnare l'uscita di Trans, il rivalutato album di sperimentazione elettronica del 1982. Pare che Young abbia iniziato a lavorarci insieme a Micah Nelson e che sarà un film d'animazione, come era stato pensato in origine.
"Alcuni hanno apprezzato Trans, ma molta gente si è sentita persa. Senza i video è come leggere metà di una lettera troncata a metà", dice Neil nell'intervista. La storia parlerà di "persone con voci elettroniche che lavorano in un ospedale e l'unica cosa che fanno è tentare di insegnare a un bambino come premere un bottone. [...] Sarà una storia commovente che parla di intelligenza artificiale e disturbi dell'apprendimento."
Il concetto di Trans, lo ricordiamo, ruota attorno alla nascita del suo secondo figlio con paralisi cerebrale e conseguenti difficoltà di comunicare con l'esterno. La tematica fu un po' edulcorata nella versione dell'album pubblicata nel 1982 a causa dell'aggiunta di brani da altre sessions.
"Non vedo l'ora che esca perché grazie a esso la gente potrà ascoltare Trans nel modo in cui io lo volevo all'inizio. [...] Micah Nelson e io stiamo facendo un video animato della storia di Trans, quindi potrete vedere tutti i personaggi. Ciascuna canzone ha dei personaggi e molti sono comuni a più canzoni. C'è una fabbrica dove la gente viene costruita, dove si costruiscono dei cloni e delle versioni elettroniche delle persone. Quando canto, sono io e non sono io, è un 'Neil n.2' che canta 'Mr. Soul' e altre canzoni. Questo è ciò che volevo fare in origine, ma poi la casa discografica mi fece pubblicare il disco senza i video, perché non ci credevano, perché non era Harvest. Sarebbe stato grandioso, ma non è andata così. Ora lo stiamo facendo."


7 maggio 2018

What's That Sound? I Buffalo Springfield raccolti in un nuovo box set

Il 29 giugno uscirà un nuovo box set retrospettivo dei Buffalo Springfield intitolato What's That Sound? Saranno 5 dischi che conterranno i 3 album della band, di cui i primi due sia nella versione mono originale, che nella versione stereo (il terzo uscì direttamente in stereo). Non ci sono rarità o tracce extra (per quelle potete rivolgervi al box set del 2001). I formati di uscita saranno cd, vinile e download digitale. L'alta qualità della rimasterizzazione è garantita dal team dei Neil Young Archives che ha supervisionato la pubblicazione.


Se non le ricordate, ecco le tracklist dei 3 album che hanno fatto la breve ma intensa storia dei Buffalo Springfield.

Buffalo Springfield (1966)
1. "Go And Say Goodbye"
2. "Sit Down I Think I Love You"
3. "Leave"
4. "Nowadays Clancy Can't Even Sing"
5. "Hot Dusty Roads"
6. "Everybody's Wrong"
7. "Flying On The Ground Is Wrong"
8. "Burned"
9. "Do I Have To Come Right Out And Say It"
10. "Baby Don't Scold Me"
11. "Out Of My Mind"
12. "Pay The Price"
13. "For What It's Worth"

Buffalo Springfield Again (1967)
1. "Mr. Soul"
2. "A Child's Claim To Fame"
3. "Everydays"
4. "Expecting To Fly"
5. "Bluebird"
6. "Hung Upside Down"
7. "Sad Memory"
8. "Good Time Boy"
9. "Rock And Roll Woman"
10. "Broken Arrow"

Last Time Around (1968)
1. "On The Way Home"
2. "It's So Hard To Wait"
3. "Pretty Girl Why"
4. "Four Days Gone"
5. "Carefree Country Day"
6. "Special Care"
7. "The Hour Of Not Quite Rain"
8. "Questions"
9. "I Am A Child"
10. "Merry-Go-Round"

3 maggio 2018

NYA Movie Night: ecco i film in programmazione, due gli inediti


Aggiornamento 05/05/18 per cambio delle date!

La sezione NYA Movie Night ha stabilito le proiezioni dei prossimi due mesi: in programmazione ci sono quattro film della Shakey Pictures, due già usciti in edizione restaurata digitale, due inediti in questa edizione per i quali lo streaming su NYA costituisce la premiere assoluta in alta definizione. Segnatevi in agenda:
  • Muddy Track: 12 maggio (tratto dal tour 1987 con i Crazy Horse)
  • Rust Never Sleeps: 26 maggio (tratto dal tour 1978 con i Crazy Horse)
  • Solo Trans: 9 giugno (tratto dal tour solista 1983)
  • Human Highway: 23 giugno (film)
Ancora non sappiamo, ma non sembra molto probabile, se dopo i giorni indicati sarà più possibile vederli su NYA (in differita).


2 maggio 2018

Neil Young & Crazy Horse live maggio 2018: tracklist, foto, video dei concerti

Aggiornato 09/05

Ieri sera Neil Young ha suonato il primo di una serie di cinque concerti schedulati nel giro di dieci giorni che segnano il ritorno (parziale) della sua band storica: i Crazy Horse. Unico cambiamento nella line-up è stato Nils Lofgren al posto di Frank Sampedro (che non ha potuto esserci, a detta di Young). Il risultato è un inedito mix tra i Crazy Horse e i Santa Monica Flyers (nei quali militava Lofgren senza contare il compianto Ben Keith, celebrati proprio in questi giorni con l'uscita di Roxy Live 1973).
Il concerto si è tenuto a Fresno, California, dove Young e la band si esibiranno anche il 2 e 3 maggio, per poi spostarsi a Bakersfield per il 5 e il 6 maggio.
Il concerto è stato trasmesso in diretta streaming da NYA. Su Youtube è stato pubblicato il video del webcast ma è stato in seguito rimosso. Sempre sul tubo sono stati caricati diversi video del pubblico.
Ecco la setlist della prima serata.

1. Big Time
2. Country Home
3. Don't Cry No Tears
4. Winterlong
5. World On A String
6. Scattered (Let's Think About Livin')
7. F*!#in' Up
8. Too Far Gone
9. Only Love Can Break Your Heart
10. Cinnamon Girl
11. Cortez The Killer
12. Walk On
13. Like A Hurricane
14. Mansion On The Hill
15. Roll Another Number

Qui la recensione di Rolling Stone.

Le altre serate hanno visto scalette abbastanza simili con la rotazione di alcuni altri brani, tutti classici: "Love And Only Love", "Love To Burn", "The Losing End", "Hey Hey My My", "Speakin' Out", "The Loner", "Everybody Knows", "When You Dance", "Down By The River".
Potete curiosare la griglia completa delle canzoni proposte nel tour in ogni serata. Diverse opinioni in rete dicono che la serata conclusiva a Bakersfield sia stata la migliore delle cinque.

Per quanto riguarda i bootleg, sembrano piuttosto rari. Il webcast della prima serata è stato rimosso da Youtube e al momento non siamo venuti a conoscenza di altre fonti. Le registrazioni audio dei concerti di Fresno sono scaricabili in vari formati dal prezioso Guitars101, che vi consigliamo di tenere d'occhio con regolarità. Per chi preferisce i torrent può rivolgersi a TheTradersDen.

Qui sotto alcune foto raccolte dal web e da NYA.









Video del 1973: Young e la band sulle strade di Los Angeles [NYA update #2]

Gli NYA Update sono il nostro modo per tenervi al corrente del materiale audio e video (ed eventuali altre rarità particolari) reso disponibile esclusivamente tramite il sito web NeilYoungArchives.
Navigando i file delle canzoni di Roxy Live 1973 su NYA, se vi fermate su "Roll Another Number" trovate un post-it con una freccia e un messaggio da parte di Neil che vi invita a guardare un video. Accedendo al contenuti extra della canzone, nel Video Tape Log è presente una breve clip inedita del 1973 dove si vedono Neil Young, Ben Keith, Nils Lofgren e David Briggs in auto sui viali di Los Angeles (filmata da Briggs in super-8, durata 3 minuti circa).


28 aprile 2018

NYA: in streaming il concerto dei Crazy Horse e il film Muddy Track

Due eccellenti notizie da NYA, che continua a mantenere le promesse di crescere e proporre sempre nuovo materiale in esclusiva.
Per prima cosa il concerto del 1 maggio dei Crazy Horse sarà trasmesso in diretta streaming. Prima che qualcuno lo chieda, dovrebbe restare visionabile anche in seguito (come è stato per il concerto Hometown). Ovviamente vi aggiorneremo sulla possibilità di reperirlo in rete.
Come seconda, ottima notizia, l'annunciata "Movie Night" (Notte Cinema) di NYA si apre il 5 maggio con Muddy Track, che pochi anni fa è stato restaurato e digitalizzato in alta definizione dalla squadra di Neil. Il film è la cronaca del tour dei Crazy Horse del 1987 e alterna musica e spezzoni di backstage (alcuni frammenti sono apparsi in Year Of The Horse di Jim Jarmusch; il film era ireperibile dagli anni 90, quando era stato pubblicato in vhs).

Neil Young Archives premiato ai Webby Awards

NYA ha ricevuto un premio speciale per il contributo alla musica digitale in occasione della 22a edizione dei Webby Awards.
"Con la proliferazione della musica attraverso lo streaming online," si legge nel comunicato, "un'intera generazione di consumatori è stata abituata ad ascoltare la musica a una qualità di molto inferiore a quella voluta dagli artisti. [...] Archives è un'opera digitale unica e magnifica, con contenuti interattivi che riportano la musica al sound autentico della sua epoca."


27 aprile 2018

Oggi esce Roxy Live 1973, anche in streaming su NYA con foto d'epoca



Il leggendario Roxy: Tonight's The Night Live 1973 è nelle vostre mani da oggi in formato cd e download digitale, oltre che in streaming su NeilYoungArchives in alta definizione. Il vinile in tiratura limitata (9000) copie uscito la settimana scorsa per il Record Store Day 2018 è andato a ruba ed è ormai difficile da reperire, se non in rete a prezzi molto più alti. Si tratta senza ombra di dubbio di uno dei dischi live più attesi nella serie Archivi dopo Massey Hall 1971.
Su NYA, nelle cartelle delle canzoni trovate le fotografie scattate ai concerti e memorabilia come recensioni della stampa d'epoca. Grazie a questo spettacolare apporto visivo, mentre ascoltate l'album potete ritornare a quelle serate di 45 anni fa, sul Sunset Strip di LA, e vedere i Santa Monica Flyers in azione.



Qui potete leggere le prime recensioni internazionali. Presto la rassegna stampa italiana e altro ancora. Stay tuned!
Se non avete ancora acquistato Roxy, fatelo ora tramite il nostro link (a voi non cambia nulla, ma implicitamente contribuirete alla community di Rockinfreeworld... quindi grazie!).

23 aprile 2018

Neil Young & Crazy Horse di nuovo live: due concerti a maggio

La settimana scorsa su NYA è apparso un misterioso indizio: "il cavallo è pronto per lasciare il fienile". Oggi Neil Young scrive: "il cavallo è di nuovo fuori! Galoppando per la grande valle californiana di San Joaquin, verso Fresno... NYCH in prevendita su NYA, la casa del cavallo".
Con il poster che dice Maggio 1+2, Fresno, ormai non ci sono più dubbi. Assisteremo almeno ad altri due concerti dei Crazy Horse... e tra solo una settimana. Anche Uncut riporta già la notizia.
Sembra una buona mossa come promozione ad Alchemy (preannunciato come imminente, ma ancora senza data di uscita).

Aggiornamento: le ultime notizie da NYA riportano che Frank Sampedro "non può essere presente", al suo posto Nils Lofgren, "uno dei membri originali dei Crazy Horse insieme a Jack Nitzsche e Danny Whitten". Con la band così formata, salvo per l'assenza del compianto Ben Keith, siamo quasi tornati ai Santa Monica Flyers di Roxy Live.
"Siamo eccitati dal poter suonare di nuovo le nostre canzoni", scrive Young nell'articolo. "Di nuove non ne ho, ma magari domani me ne verrà qualcuna. Fanno sempre così e ne sono grato. Venite a vederci se riuscite, anche perché siamo al nostro 50° anniversario come band. Credo che sarà l'inizio di un nuovo bellissimo capitolo in grado di cambiarci la vita, nella lunga e ricca storia dei Crazy Horse."


20 aprile 2018

NYA: classifica degli album più ascoltati

Per i più curiosi, ecco uno schema riassuntivo delle classifiche di streaming delle prime 13 settimane di neilyoungarchives.com per quanto riguarda gli album più ascoltati del catalogo younghiano. Tra circa 1 mese il sito passerà nella modalità a iscrizione e pagamento (per quanto una parte di musica sarà comunque reperibile gratuitamente). Per saperne di più leggete le recenti interviste a Neil Young.

 1  1  1  1  1  1  1  1  1  1  1  1  1  : 13 : The Visitor
 3  3  3  3  3  4  4  5  5  4  4  3  2  : 13 : Live Rust
 2  2  2  2  2  2  2  2  2  2  2  4  3  : 13 : Harvest
 6  4  4  4  4  3  3  3  3  3  3  2  4  : 13 : After The Gold Rush
 4  5  6  6  6  6  5  4  4  6  6  6  5  : 13 : Hitchhiker
 -  -  -  -  -  -  -  -  -  9  9  8  6  :  4 : Silver & Gold
 -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  7  :  1 : Time Fades Away
 -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  8  :  1 : This Note's For You
 -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  9  :  1 : Rust Never Sleeps
 8  7  5  5  5  5  7  7  8  -  -  - 10  : 10 : Archives Vol. 1 1963/1972
 7  6  8  7  7  7  8  8  6  5  5  5  -  : 12 : Bluenote Cafè
 -  -  -  -  - 10  -  -  -  8  8  7  -  :  4 : Tonight's The Night
 9  9  9  8  8  8  6  6  - 10 10  9  -  : 11 : Psychedelic Pill
 -  -  -  -  -  - 10 10  9  7  7  -  -  :  5 : Comes A Time
10 10 10  9  9  9  9  9  7  -  -  -  -  :  9 : Everybody Knows This Is Nowhere
 -  -  -  -  -  -  -  - 10  -  -  -  -  :  1 : On The Beach
 -  -  - 10 10  -  -  -  -  -  -  -  -  :  2 : Zuma
 5  8  7  -  -  -  -  -  -  -  -  -  -  :  3 : Paradox


Grazie a Luca Vitali per il consueto lavoro di raccolta dati.

6 aprile 2018

Un film-documentario racconterà la vita di David Crosby

David Crosby sarà protagonista di un documentario prodotto da Cameron Crowe (Quasi famosi, Pearl Jam Twenty) e diretto da A.J. Eaton. Il film racconterà vita e carriera del leggendario cantautore della West Coast, oggi 76enne. La notizia è fresca fresca e ancora non ci sono informazioni sul titolo e l'uscita, ma vi terremo aggiornati.


16 marzo 2018

I prossimi progetti di Neil Young: un romanzo (Canary), Archives Vol.2 e 14 album inediti

Aggiornato 18/03/18
Nelle interviste delle ultime ore in occasione della premiere di Paradox al SXSW Festival (15 marzo), Neil Young ha dato qualche anticipazione su cosa bolle in pentola e quelli che sembrano essere i progetti attualmente in corso.
Innanzitutto il rumoreggiato romanzo di fantascienza di cui va parlando da alcuni anni sembra essere stato ultimato, o quasi. Si intitola Canary e tratta di un "dipendente di una grossa multinazionale che scopre la corruzione al suo interno. Scopre che la bellissima compagnia energetica per la quale lavora in realtà è un imbroglio. Che non usano energia solare, usano merda. Così si inventa un modo per creare geneticamente questi animali che gli producano questa merda in grado di generare carburante e così crea una nuova specie. Ma questi scappano. Quindi è un casino. È una lunga storia".
Tornando alla musica, sarebbero pronti per l'uscita circa 14 album inediti (non serve neanche più menzionare i più noti: Chrome Dreams, Homegrown, Toast...). Entro l'anno ci saranno altre due uscite d'archivio, escludendo Roxy: è possibile che si riferisca ad Alchemy (già annunciato) più a un altro album ancora da rivelare. Young menziona anche i già anticipati Dume (versione alternativa di Zuma con tracce inedite) e Early Daze (materiale inedito dei Crazy Horse del 1969/70) come pronti per l'uscita.
Non solo: pare che il box set (fisico) Archives Vol.2 vedrà finalmente la luce perché la casa discografica lo vuole. Stando a Neil, è quasi pronto, ma la recente scomparsa di Gary Burden (art-director) potrebbe rallentare i lavori.
Se fosse davvero così, gli Archives finalmente sarebbero a pieno regime dopo anni di tanta attesa e poco materiale.
"Quando andrò in pensione, la gente lo saprà, perché sarò morto. Non dirò mai ‘Non tornerò’. Che stronzata è?" dice a Rolling Stone. E quest'estate tornerà in concerto con i Promise Of The Real.

Qui potete leggere le principali interviste a Neil Young tradotte in esclusiva per Rockinfreeworld. Presto anche la rassegna stampa su Paradox, da molti accolto tiepidamente come un pastiche.


15 marzo 2018

Trailer di Paradox. Dal 23 marzo su Netflix

Il trailer di Paradox è stato rilasciato su Youtube. Dal 23 marzo il film sarà su Netflix.


Paradox Soundtrack disponibile su Amazon

11 marzo 2018

Gary Burden: 1933-2018

Un altro degli storici amici e collaboratori di Neil Young se n'è andato: Gary Burden, art-director, creatore della maggior parte delle copertine degli album di Neil, "per quasi 50 anni, a cominciare da After The Gold Rush fino ai miei prossimi due album, Roxy e Paradox, e comprese le cover di album inediti che devono ancora uscire", ricorda Neil nell'articolo commemorativo su NYA
Burden aveva 84 anni. Ha lavorato per vari musicisti realizzando copertine famose, come Blue di Joni Mitchell, One Of These Nights degli Eagles, If I Could Only Remember My Name di David Crosby e Dejà Vu di CSNY. Nel 2009 grazie al suo lavoro grafico, il box NY Archives Vol.1 vinse il Grammy per la miglior art-direction.


7 marzo 2018

Paradox Soundtrack: cover, tracklist e data di uscita

E' arrivata da Thrasherswheat la notizia che in aprile uscirà il soundtrack di Paradox, il film di produzione della Shakey Pictures interpretato da Neil Young, Willie Nelson e i ragazzi della band Promise Of The Real, diretto da Daryl Hannah. Il film, come già annunciato, si presenta come un "western metafisico" e sarà proiettato in anteprima al SXSW Festival il 15 marzo.
Il soundtrack comprende tracce dal titolo misterioso, probabilmente passaggi musicali incisi per il film, alcune cover e alcune canzoni del repertorio younghiano quasi sicuramente registrate live.
Ecco tracklist e copertina:


1. Many Moons Ago In The Future
2. Show Me
3. Paradox Passage 1
4. Hey
5. Paradox Passage 2
6. Diggin' In The Dirt – Chorus
7. Paradox Passage 3
8. Peace Trail
9. Pocahontas
10. Cowgirl Jam
11. Angel Flying Too Close To The Ground
12. Paradox Passage 4
13. Diggin’ In The Dirt
14. Paradox Passage 5
15. Running To The Silver Eagle
16. Baby What You Want Me To Do?
17. Paradox Passage 6
18. Offerings
19.
How Long?
20. Happy Together
21. Tumbleweed


Già disponibile il preordine su Amazon. Il vinile uscirà il 13 aprile, il cd il 20 aprile. Il formato digitale invece dovrebbe uscire prima: il 23 marzo.

3 marzo 2018

Neil Young + Promise Of The Real di nuovo in tour nel 2018

Neil Young e i Promise Of The Real torneranno sui palcoscenici nell'estate 2018. La prima data è stata resa nota: Festival Arroyo Seco, California, 23 giugno. Seguiranno altre date e, come anticipa Neil nell'annuncio su NYA, potrebbero essere trasmesse in streaming sul sito nell'appuntamento Movie Night (è in previsione una serie di streaming settimanali di video e film dagli archivi Shakey Pictures che dovrebbero iniziare, secondo gli ultimi rumours, con Alchemy... ma ancora non ci sono date).
Cosa vi aspettate dai concerti di quest'anno? Siamo pronti a scommettere che arriveranno anche nuove canzoni oltre a lunghe jam come quelle ascoltate due anni fa anche in quattro bellissime serate in Italia.


24 febbraio 2018

Roxy Live 1973: cover, tracklist e uscita del nuovo live d'archivio

Roxy - Tonight's The Night Live 1973, prossimo volume della Archives Performance Series (#04), uscirà il 24 aprile in cd, vinile e download digitale, oltre allo streaming in alta definizione su NYA. In occasione del Record Store Day (21 aprile) uscirà in anteprima una tiratura limitata del vinile (9000 copie) con inclusa una stampa fotografica della band sul palco.
L'album live include la serie di canzoni che costituivano il concept album Tonight's The Night. Potete leggere qui la storia dei Santa Monica Flyers, delle sessioni in studio e dei concerti al Roxy alla fine dell'estate 1973 (tra il 20 e il 22 settembre).
Ecco cover e tracklist:


Side 1:
1. Tonight's The Night
2. Mellow My Mind
3. World On A String

Side 2:
1. Speakin' Out
2. Albuquerque
3. New Mama
4. Roll Another Number (For The Road)

Side 3:
1. Tired Eyes
2. Tonight's The Night
3. Walk On

Durante quei concerti (qui le setlist complete) furono suonati anche alcuni bis ("The Losing End", "Cowgirl In The Sand" e "Down By The River") che qui non sono stati inclusi. Sarebbe stato bello poterli ascoltare in versione ufficiale; se è per questo, vi fu anche un tour successivo della band con molti altri brani che meriterebbe un'uscita live tutta sua. La scelta per Roxy è ovvia e comprensibile: così come fu per Dreamin' Man Live 1992, Young intende fotografare il materiale del momento, presentando quella che di fatto è la reale versione di Tonight's The Night per come avremmo dovuto ascoltarlo anche allora (con l'aggiunta di "Walk On" che comunque è un brano di quel periodo).

Ordina Roxy Live 1973 su Amazon.it



Tonight's The Night è disponibile su Amazon.it